Quante Storie!

 

Un tranquillo pomeriggio domenicale, io e mio figlio, una pletora di dinosauri, una cucina Ikea allestita a Grand Hotel con aragoste in casseruola, una scatola piena di macchinine e mezzi di trasporto, una borsa del dottore, due spade.

Ovvero: come inventare storie insieme ad un bambino.

Continua a leggere

Annunci

La Città e il Drago di Gek Tessaro

DEI DIVERSI MODI DI LEGGERE UN LIBRO ILLUSTRATO

La città e il drago Gek Tessaro Recensione libro illustrato

 

I libri illustrati hanno mille vite: nascono per i piccoli, crescono con i ragazzi e tengono compagnia anche ai grandi.

Sono fatti per essere letti o solo visti, toccati, assaggiati, aperti e chiusi: sono da sfogliare velocemente e da osservare con attenzione. Di certo c’è che non sono fatti per essere ignorati.

E i modi per narrare le storie che contengono sono tanti quanti sono i bambini del mondo.

Conoscete le storie di Gek Tessaro? Sono tante, tutte bellissime: e si possono raccontare in tanti modi.

Non ci credete? Ve lo faccio spiegare direttamente da Gek…

Continua a leggere

Dammi Tre Parole

COME SVILUPPARE IL PROPRIO IO CREATIVO: ALLENAMENTI #9

Parole

 

Ho pensato di deviare di pochi gradi dal percorso La via dell’artista che sto seguendo per  proporre un esercizio di scrittura per associazione di parole: lo propongo a me stessa ma mi piacerebbe tanto condividere questa esperienza con chi vorrà provarla a sua volta.

Tutta colpa di un quaderno di appunti capitato sottomano, ma anche di una mania degli ultimi tempi, quel Ruzzle che mi ricorda il potere della parole e la magia che possono provocare. Oltre a farmi perdere un sacco di tempo.

Il quaderno in questione raccoglie gli appunti di una serie di incontri a cui ho partecipato oramai troppi anni fa sullo storytelling: creare storie, narrare storie, raccontarsela, insomma. Tra le idee per trovare storie nuove, questa.  Continua a leggere

L’Arte dello Storytelling

MATTEO CACCIA SU RADIO VENTIQUATTRO

You’re never going to kill storytelling, because it’s built into the human plan.
We come with it.

Margaret Atwood

I primi mesi del 2010 sono stati gli unici della mia storia lavorativa con un orario tale da permettermi di avere mezzo pomeriggio libero: allattavo e ho sfruttato la possibilità offerta dalla normativa contrattuale di uscire due ore prima dal lavoro.

E’ stato grazie a questa fantastica legge che ho potuto scoprire Matteo Caccia che ai tempi teneva su Radio Ventiquattro il programma Vendo tutto.

Continua a leggere