Di Disegni e di Colori

E DI PAESAGGI INVISIBILI

 

Un paio di sere fa mi sono regalata due ore scarse a Palazzo Reale, a Milano, dove è allestita ancora per tutta la settimana la mostra dedicata a Tiziano e la nascita del paesaggio moderno.

Per arrivarci ho dovuto pianificare tutto con un mese di anticipo, incastrare gli impegni di lavoro miei e di mio marito, organizzare la serata dei due omini di famiglia, e, infine, scavalcare una folla di persone in attesa di un concerto gratuito in piazza Duomo.

E non ne è valsa nemmeno più di tanto la pena. Continua a leggere

Cosa Resterebbe Senza la Fantasia?

OPERE DI BRUNO MUNARI IN MOSTRA A MILANO 

 

Cosa resterebbe senza la fantasia? 

Danilo Dolci, poeta, sociologo ed educatore, nella sua opera Il limone lunare scrive:

Se l’occhio non si esercita, non vede.
Se la pelle non tocca, non sa.
Se l’uomo non immagina, si spegne.

Non so se Dolci e Munari si siano frequentati, ma io trovo queste parole così adatte all’opera dell’artista milanese che le ho scelte per parlare della mostra che si è appena aperta in suo onore a Milano. Continua a leggere

Injection Painting

L’ARTE DI MARCELLO DE ANGELIS IN MOSTRA A MILANO

 

Questa che state ammirando è Orizzonte degli Eventi, l’opera di Marcello De Angelis che dà il titolo alla sua personale di Milano la cui inaugurazione è attesa per sabato prossimo, 3 marzo.

Marcello De Angelis è un artista veronese che dal 2001 sviluppa una sua personale tecnica pittorica che consiste nel dipingere mediante l’uso di una siringa da iniezione.

La tecnica viene chiamata injection painting: per me, una bellissima scoperta. Continua a leggere

Quel geniaccio di Leonardo

STAY HUNGRY STAY FOOLISH IN ITALIAN STYLE

Si chiama Da Vinci. El Genio ed è uno dei più interessanti eventi artistici e culturali dell’anno: è la mostra  di Madrid dedicata al grande artista rinascimentale, al cui allestimento hanno partecipato ben ventinove istituzioni culturali internazionali.

Per rendere onore a ogni aspetto della personalità e del genio di Da Vinci, la mostra si presenta suddivisa in diciassette sezioni, ognuna delle quali dedicata a uno dei suoi campi di interesse come l’ingegneria militare, la pittura, le macchine civili, i codici, i bozzetti di anatomia, la gastronomia.

Leonardo, artista geniale, personalità sorprendente, visionario puro: qualcuno ce lo ricorda, sì, ma lui resta unico. Da dove arriva il suo genio? Continua a leggere