Libri che non Possono Aspettare

Uno dei miei obiettivi per questo autunno è quello di acquistare una nuova libreria: ho ancora una trentina di scatoloni pieni di libri che girano per casa dopo l’ultimo trasloco (terminato un anno e mezzo fa, sigh!) e che non so dove sistemare.

Mentre immagino come dovrebbe essere questa benedetta libreria, penso che gli editori dovrebbero trovare una soluzione per chi, come me, nonostante gli ebook, continua ad accumulare parecchi libri cartacei: che so, formati speciali, carta ultrasottile, copertine che si ritraggono o si stringono, libri-spugne che si allargano solo a contatto con un liquido.

Poi girando sul web, ho trovato una notizia di circa due mesi fa: per lanciare gli autori emergenti, la casa editrice argentina Eterna Cadencia ha creato un libro che si autodistrugge nel giro di due mesi. Davvero?

Continua a leggere