Giallo Denso

IL MIO RACCONTO PER #TRAMANDO 2014

Lucio Fontana Concetto spaziale_Attese_1963

Giallo denso è il secondo racconto che ho scritto nel 2014 su un tema che mi affascina molto e che riguarda i punti di rottura: nella mia testa ci sono una ventina di storie che amo narrarmi, smontare e ricostruire per capire se possono vedere la luce, nero su bianco, inseguendo l’idea che è solo dalle rotture che può nascere qualcosa di nuovo.

Giallo denso è anche il racconto con cui ho partecipato al secondo concorso della mia vita, Tramando, di cui avevo parlato in questo post: il gioco dei tre indizi è stato fecondo e mi sono stupita di me stessa per l’entusiasmo che ho avuto in questa esperienza per me nuova, quello del liberare storie per una lettura pubblica.

Giallo denso si è classificato al secondo posto, a Tramando, e di questo sono molto orgogliosa: devo ringraziare chi mi ha sostenuto nelle tre settimane di gara leggendomi, votandomi, condividendomi, ma soprattutto scrivendomi, pubblicamente e privatamente, per darmi consigli, per raccontarmi le emozioni provate con Giallo denso, per dirmi che forse vale la pena continuare. Grazie davvero.

Qui potete leggere il podio di Tramando: più sotto invece trovate il mio racconto, Giallo denso. Buona lettura. Continua a leggere

The Artists’ Colouring Book of ABCs

UN LIBRO D’ARTE PENSATO PER I BAMBINI

The Artists couloring book of abcs

 

La bellezza salverà il mondo, dice il principe Miškin in un passaggio de L’idiota di Dostoevskij. Non so se la sua previsione possa avverarsi o meno, di certo so che essere attorniati da cose belle aiuta a vivere meglio: e poi sarà l’effetto osmosi, sarà il riverbero, non lo so, ma si diventa perfino più belli quando si hanno cose belle attorno.

Ecco: il libro che ho acquistato il mese scorso, che mi sono regalato con diverso anticipo per Natale e di cui, per compensare, scrivo solo ora, è una di quelle cose belle da cui cerco di farmi illuminare.

Nel suo titolo c’è già tutto. The Artists’ Colouring Book of ABCs è un libro d’arte che vede la collaborazione di 26 artisti di fama internazionale, insieme per misurarsi in una prova che solo all’apparenza è semplice: realizzare un abbecedario da colorare, un libro bello e unico dedicato ai bambini. Continua a leggere

Pollock e gli Irascibili

LA SCUOLA DI NEW YORK IN MOSTRA A MILANO

Jackson Pollock

Vedere le opere di Jackson Pollock permette di tradurre in materia le sue parole:

Non dipingo sul cavalletto. Preferisco fissare le tele sul muro o sul pavimento. Ho bisogno dell’opposizione che mi dà una superficie dura. Sul pavimento mi trovo più a mio agio. Mi sento più vicino al dipinto, quasi come fossi parte di lui, perché in questo modo posso camminarci attorno, lavorarci da tutti e quattro i lati ed essere letteralmente “dentro” al dipinto. Continua a leggere

Volti come Assenze

IL VOLTO DEL 900. IN MOSTRA A MILANO

Nude on a divan di Albert Marquet

Una sera arrivi in piazza Duomo e ti infili in una mostra, una delle tante, allestite in questi giorni a Palazzo Reale, quello che sta alla destra del Duomo, defilato, quasi servile nei confronti del mostro sacro della piazza.

E’ una finta, questa sua umiltà: è lì ad aspettare le migliaia di persone che, giorno dopo giorno, vanno per vedere cosa custodisce nelle sue meravigliose sale, quelle che neanche una brutta guerra è riuscita a rovinare.

Questa sera scegli di visitare un’esposizione che raccoglie opere con un denominatore comune: sono tutte la rappresentazione di un volto, sono tutti ritratti.

Sono tutte celebrazioni di assenze.

Continua a leggere

Parole Cancellate

Parole cancellate

 

Si possono cancellare le parole?

C’è chi prova a farlo: se non quelle pronunciate o ascoltate, almeno quelle scritte, quelle che possono essere annerite con un tratto di penna, per non essere più lette.

Qualcuno mi regali una penna di queste, con la punta grossa, nero pece, per coprire per bene tutte le parole nate in un momento di rabbia o di esaltazione, ché la troppa gioia e il troppo dolore fanno sempre dire, ascoltare, scrivere e leggere parole da cancellare. Continua a leggere

Meeting Picasso

INCONTRI CON L’ARTISTA #2

Picasso_Milano_1953

 

E quasi sul photofinish sono riuscita a ritagliarmi un pomeriggio alla mostra milanese dedicata a Picasso, quella resa possibile grazie ai lavori di restauro in corso al Musée National Picasso di Parigi.

La mostra, grazie a una recentissima proroga, chiude i battenti il prossimo 27 gennaio: portateci i vostri bambini, lo capiranno.

Perché lui, Picasso, è quello che ha detto: a quattro anni dipingevo come Raffaello, poi ho impiegato una vita per imparare a dipingere come un bambino. Continua a leggere

In Libreria

Ieri ho avuto una giornata frenetica, con un unico momento di relax che ho trascorso in libreria.

Un’ora tra scaffali, libri e cataloghi, con musica di sottofondo e poltroncina accaparrata nonostante l’ora di punta: non potevo uscirne a mani vuote. Continua a leggere