Pillole d’Estate

COME SVILUPPARE IL PROPRIO IO CREATIVO: ALLENAMENTI #29

1965 Corso Como Milano

Ho ripreso a scrivere storie che stanno convergendo tutte più o meno in una stessa direzione. Sto facendo spazio un po’ per tutti, anche per gli ospiti scomodi.

La via dell’artista continua a tenermi compagnia: in questi giorni lo sto spulciando, senza seguirne il percorso in modo continuativo, forse un po’ per colpa della luce estiva, perlopiù per colpa di una nuova incapacità di organizzare la mia vita come riuscivo a fare fino a poco tempo fa.

Più che veri e propri allenamenti sto facendo miei alcuni consigli, pillole da auto somministrarsi in caso di necessità.

Le ho chiamate tra me e me (e ora qui sul blog) pillole d’estate: sembra quasi un appellativo markettaro, ma definisce in modo puntuale quello che sono, ossia attività poco invadenti, poco impegnative, leggere e distensive come questa stagione dovrebbe essere.

Vi propongo una di queste pillole: nei prossimi lunedì ne arriveranno altre.

Continua a leggere

“Se avessi molto denaro”

Čechov disse un giorno a Gor’kij

Cechov e Gorkij

Settimana scorsa parlando del mio personale percorso lungo La via dell’artista di Julia Cameron affrontavo un tema tabù per molti, quello del denaro.

Mi sono ricordata di cosa ne pensava il mio amato Čechov, o meglio, di quello che Gor’kij ricorda di lui nel suoi Incontri.

Continua a leggere

Il Colore dei Soldi

COME SVILUPPARE IL PROPRIO IO CREATIVO: ALLENAMENTI #28

Daniela Tomerini Soldi d'artista

Tra i primi post che ho dedicato al percorso de La via dell’artista ce ne sono tre che sono stati per me molto importanti, da leggere spesso, ogni volta che ho bisogno di per ritrovare motivazione, fiducia, coraggio.

Il primo è dedicato all’abbattimento dei killer creativi, quei fattori, umani o materiali, che intralciano il percorso e che devono essere eliminati per riuscire a recuperare sicurezza e uscire dall’ombra.

Il secondo ha una foto che a me piace molto, in apertura: una scritta a penna nera su un quaderno a righe, una scritta che dice, con semplicità, one day can change everything. Che poi quando la scelsi, quella foto, ero ancora dubbiosa, eppure no, ve lo assicuro, è così: quando si decide di fare uscire l’artista che è in noi può davvero capitare di tutto.

Il terzo, infine, è un post che propone un esercizio per incentivare il cambiamento, per eliminare vecchie abitudini e invitare a provare nuove strade: suggerisce di tentare approcci differenti per riuscire, una volta per tutte, a  mettere da parte lo scetticismo ed esplorare a fondo nuove possibilità.

A questi tre post, per me molto importanti, oggi ne affianco un quarto, questo, per esorcizzare una delle false giustificazioni che chi sta cercando di recuperare creatività racconta a se stesso, per impedirsi di fare quello che desidera realmente per sé, per le proprie aspirazioni, per i propri talenti: la falsa giustificazione del non me lo posso permettere, del non ho denaro per farlo.

Continua a leggere

Lussi Personali

COME SVILUPPARE IL PROPRIO IO CREATIVO: ALLENAMENTI #27

Lusso Personale

Come artisti è necessario essere insoddisfatti!
Non si tratta di avidità, ma di appetito.

Con Julia Cameron e il suo manuale La via dell’artista si incappa spesso in frasi come questa, riportate da conversazioni o da scritti di artisti che sento nominare per la prima volta: belle scoperte, che è proficuo approfondire. Questa ad esempio è di un pittore astratto di San Francisco, Lawrence Calcagno.

Mi piace molto: mi ricorda come il mio essere eternamente insoddisfatta può essere un valore, una di quelle cose che ad un colloquio puoi mettere tra i difetti perché ha un bel risvolto positivo.

Continua a leggere

Ricco di Natura

COME SVILUPPARE IL PROPRIO IO CREATIVO: ALLENAMENTI #26

Ricco di Natura

 

Venerdì scorso (e vi assicuro che venerdì scorso non è stata una gran giornata) ad un certo punto mi sono ritrovata davanti ad un muro.

Un grande murales, dai colori del sole in un tramonto violento, che riporta a caratteri cubitali una frase di Salvador Allende:

Ser joven y no ser revolucionario, es una contradicción hasta biológica

Facile la traduzione, essere giovani e non essere rivoluzionari è una contraddizione perfino biologica. Facile trovare la fonte, un suo discorso del 1972  pronunciato in una università messicana.
 
Riguardo al senso di questa frase per me, a come calare questo muro improvvisamente levatosi nel mio vissuto attuale, ci ho messo il weekend intero a capirlo.
 

Il Dio delle Piccole Fortune

COME SVILUPPARE IL PROPRIO IO CREATIVO: ALLENAMENTI #25

Quadrifoglio

Tra i talenti importanti che ho esercitato quest’anno c’è saper trovare quadrifogli nei campi.

Non sto scherzando: erano anni che volevo imparare a farlo, da quando osservavo stupita la capacità innata di trovare trifogli geneticamente modificati di Paola, mia amica nonché vicina di casa e pertanto frequentatrice degli stessi miei prati.

I trifogli sono quadrifogli che hanno perso un petalo: devi trovarli prima che abbiano vissuto troppo, mi diceva. E poi aggiungeva: tu cerca, che se Dio te lo vorrà fare trovare, lo troverai.

Ché la fede in Dio di Paola è innata, proprio come la capacità di trovare quadrifogli.

E quando stasera ho raccolto questo quadrifoglio, sulla via di casa, ho pensato che fosse il momento giusto di parlare anche del lato spirituale de La via dell’artista.

Continua a leggere

Un’Ora al Giorno

COME SVILUPPARE IL PROPRIO IO CREATIVO: ALLENAMENTI #24

Un'ora al giorno

Sabato sono tornata dal Salone del Libro di Torino che sembravo una scappata da casa.

A parte i capelli, che pioggia e umidità avevano reso ingestibili, i vestiti stazzonati, piedi e mani intirizzite (una giornata freddissima), avevo con me oltre alla borsa anche due sacchetti di carta strapieni di libri, cataloghi, cartoline, segnalibri, fogli e fogliettini vari.

Di mio ho acquistato 12 libri. In considerazione del fatto che nemmeno un mese fa avevo acquistato altri 10 volumi e nel frattempo avevo scaricato una mezza dozzina di ebook, domenica mattina mi sono fermata a fare una riflessione.

Continua a leggere