Il suo Teschio è una Bandiera che vuol dire Libertà

Capitan Harlock

Ho lasciato questo blog, il mio amato ToWriteDown, orfano per quasi una settimana: è la prima volta che capita e devo dire che la mancanza di scrittura e di contatto e di condivisione e di riflessione non mi ha lasciata indifferente.

Ho creato questo spazio con l’intenzione iniziale di fare ordine tra gli appunti, gli scritti, le mille ispirazioni che avevo accumulato: e mille e più ispirazioni, pizzini, taccuini e ritagli, si sono raccolti in questi ultimi tempi, tanto da restare un po’ invischiata in una sorta di sovraccarico informativo da cui ho dovuto prendere le distanze.

In questi giorni poi ho ritrovato il mio primo fidanzato: si chiama Capitan Harlock, vive sulla nave spaziale Arcadia e di professione fa il pirata. E sì, colpa sua: mi ha un po’ distratta dal riordino di idee e di appunti, mi ha tuffata ancora più indietro nel tempo rispetto all’esperienza del film di Salvatores e mi ha ricordato cosa ho sempre cercato in un uomo. Continua a leggere

Annunci

Incontro con l’Artista

COME SVILUPPARE IL PROPRIO IO CREATIVO: ALLENAMENTI #16

Incontro con l'artista

Il metodo proposto da La via dell’artista per il recupero della creatività prevede un appuntamento con sé stessi, da prendere e mantenere almeno una volta alla settimana: Julia Cameron li chiama incontri con l’artista – incontri con l’artista che è dentro di noi e che fa così fatica a risalire, farsi riconoscere ed amare.

Ecco, non è facile ritagliarsi un paio di ore alla settimana da trascorrere in solitudine, cercando un contatto con una parte remota di se stessi che non vuole farsi trovare, che è restia alla compagnia e preferisce l’anonimato. In più, due ore, quando si devono organizzare, sembrano pure tante: va trovato qualcosa di piacevole per riempirle, quelle due ore.

Qualche idea? Continua a leggere

Absolute Beginners

Altalena fai da te con le corde

Quelli che mia madre chiamava i baracconi si piazzavano ogni fine maggio sul piazzale della chiesa, quello della pesa, a distanza di un campo incolto da casa nostra.

Stavano un paio di settimane, talvolta tre, per la festa mariana del paese. Per tutto quel tempo, pomeriggi e serate erano scanditi da risate, gridolini, voci al microfono e canzoni sovrapposte.

A quindici anni era un’occasione da non perdere: non tanto per le emozioni da luna park, piuttosto perché stavo crescendo ed ero affascinata dall’effetto che la cosa stava avendo sugli altri. Continua a leggere

Se io fossi il Sindaco

E DEL PERCHE’ ABBIAMO TUTTI UN IMPORTANTE APPUNTAMENTO IL 24 E 25 FEBBRAIO 2013

Recensione Libro illustrato Se io fossi il sindaco Sironi editore

“Se io fossi il sindaco, nessuno in città andrebbe a letto a stomaco vuoto!”
La voglia di essere cittadini attivi si coltiva fin da piccoli…

Quanto siete d’accordo con queste frasi?

Loro, le frasi, arrivano da un libro illustrato per bambini e ragazzi (consigliato a partire dai cinque anni) presente da qualche settimana in libreria grazie all’editore milanese Sironi che lo propone nella collana Semi di zucca.

Un libro da leggere insieme ai nostri figli per spiegare loro, grazie ad una storia coinvolgente narrata da una bambina e da belle immagini che si stagliano a grosse pennellate su uno sfondo verde speranza, cosa significa prendersi la responsabilità di essere cittadini.

Continua a leggere

Quartine

POESIE PER LA NEBBIA

Edward Hopper Room in New York 1932

 

Sarà che ho avuto due giorni difficili, sarà che la nebbia al mattino mi permette di svegliarmi solo a mezzodì (in senso metaforico, s’intende), ma mi è presa una gran voglia di poesia per chiudere quaratott’ore grigie.

Domani è venerdì, magari la poesia dura tutto il weekend. Vai a sapere.

Continua a leggere