Due Posti più Avanti

UN RACCONTO DI EFRAIM MEDINA REYES

Due posti più avanri

 

Cose che possono succedere a tutti, pensieri che possono sfiorare anche le menti più distratte.

E anche quelle più concentrare, se è per questo.

Lei dice: “Devo andare in ospedale a fare un esame.”

Lui sente una vertigine, sente che gli manca l’aria, che non può vivere senza di lei.

Fin lì tutto normale, ma il fatto è che lui praticamente non conosce lei.

Lei, per dirlo in modo grafico, è una donna seduta nel tram due posti più avanti di lui.

Lei ha parlato dell’esame a qualcuno che la ascolta dall’altro capo del suo telefonino.

Lei non è la sua donna, non è la sua amica, non è la sua … niente, ma lui ha potuto riprendere fiato soltanto quando lei ha detto: “E’ un semplice controllo.”

Dopo lei ha chiamato la fermata ed è scesa dal tram senza nemmeno guardarlo.

***

Chi è l’autore, chi è Efraim Medina Reyes, potete leggerlo in questa bella intervista di Mangialibri.

2 pensieri su “Due Posti più Avanti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...