Non Leggere genera Debiti

COME SVILUPPARE IL PROPRIO IO CREATIVO: ALLENAMENTI #21

Non leggere genera debiti

L’ho già ammesso altrove, ma occorre, per far sì che le informazioni non vadano disperse, che lo scriva anche qui: il mio esperimento di astensione dalla lettura è andato così così.

Non ho rispettato i sette giorni che mi ero imposta. Quelli senza leggere sono stati solo cinque.

Mercoledì scorso, per colpa del libro di Guia Soncini, ho dichiarato la mia resa, nascondendomi tra pagine che descrivono il carattere italiano da un punto di vista conosciuto da tanti. Partire da lì, da I mariti delle altre, mi ha permesso di continuare a tradire il mio proposito di non lettura abbastanza facilmente.

Tornando all’esperimento, non lo ritengo un fallimento, sia chiaro: guardo a questi cinque giorni di non lettura come a una vera conquista sul campo.

Con cosa ho sostituito la lettura?

Con molta musica, molta scrittura (debitamente non riletta), molto ordine (ho armadi e cassetti spettacolari), molte telefonate, molti giochi con mio figlio.

Nel frattempo, nei cinque giorni di non lettura, ho collezionato debiti: reali (che pagherò sul conto della carta di credito i prossimi mesi) e virtuali, grazie ad una serie televisiva che ora non riesco più ad evitare di guardare. Di notte, ovviamente, ché il tempo diurno non ha neppure più posti in piedi.

Visto che l’intrattenimento via schermo è una cosa a cui avevo rinunciato da tempo e volevo cambiare le abitudini (fine ultimo dell’esperimento, del resto), sono  andata alla scoperta della serie tv che sembra avere ottenuto i maggiori riconoscimenti negli ultimi anni, Mad Men.

Ma la serie, e il suo creatore, con cui mi sono segretamente fidanzata di recente (mi innamoro anche da un’intervista, io), meritano un capitolo a parte.

Torno quindi sui debiti contratti nel tempo dell’astensione e che corrispondono agli acquisti nei cinque giorni senza lettura: libri, ovviamente. Una decina, per sedare l’inquietudine.

Ora sono a posto per un po’ di tempo, ché tempo di lettura sarà per me: e se il libro della Soncini è stato il primo, da ieri a farmi compagnia c’è Sofia si veste sempre di nero di Paolo Cognetti, libro edito da Minimum Fax e presente nella dozzina dei candidati al Premio Strega. In bocca al lupo, Cognetti.

Una piccola nota a margine a proposito di astensione: se lo sceneggiatore che si occupa dell’Italia va avanti di questo passo, andrò, al prossimo giro, a incrementare le fila degli astenuti dal voto. E detto da me, è tutto dire.

***

Se questo è il primo primo articolo che vi capita di leggere riguardo a La via dell’artista e volete seguire il percorso per il recupero della creatività dall’inizio, ecco tutti i post che ne parlano, a partire dai primi:

Gli AllenaMenti tornano lunedì 29 aprile

12 thoughts on “Non Leggere genera Debiti

  1. A me succede di astenermi dalla lettura per scarsità di “ispirazione”, allora compro nuovi libri e il più delle volte mi accorgo di averne nascosti per casa altri di cui non ricordavo più…..
    Anchio potrei astenermi dal voto, tanto non sembra servire…….(lo so, lo so che non si deve entrare in questa spirale!?)

  2. Avevo letto del tuo proposito di astensione… e avevo pensato “io non ce la farei mai”.
    Se non leggo libri ho almeno 3 riviste che mi aspettano sul comodino.
    Ma come hai fatto a scegliere i libri da acquistare senza nemmeno leggere una pagina, erano già nella tua wish list?😉

    Io adoro Mad Men, secondo me è quasi un universo parallelo. Quindi aspetto la tua opinione in merito, e magari anche il link all’intervista che ti ha fatto innamorare🙂

  3. Pingback: Il Diritto all’Ozio | ToWriteDown

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...