Sull’Ispirazione

 

Mi sono sempre piaciuti i forum. Li trovo strumenti molti utili per il confronto e per la discussione, per tenere traccia dei vari punti di vista e delle opinioni che si sviluppano, per conservare e successivamente recuperare idee.

Il tempo che riesco a dedicare ai forum è, ahimè, pochissimo e negli ultimi anni ho quasi abbandonato completamente quelli a cui sono iscritta. Lo scorso fine settimana però mi è stata regalata un’ora buca e ne ho approfittato per tornare a mettere il naso in discussioni a cui non ho avuto il tempo di partecipare: avevo comunque un fine preciso, cercavo poveri diavoli che, come me, ogni tanto litigano con il loro desiderio di esprimere a parole sentimenti e avvenimenti.

Gente che vuole raccontare ma che a volte non trova l’ispirazione giusta. 

Per consolarmi ho deciso di raccogliere il grido d’aiuto di altri in cerca di ispirazione:

  • La mia ha detto che usciva un attimo a comprare le sigarette. E’ da tre giorni che non la vedo
  • Ho difficoltà a “vedere” mentalmente le mie idee. Sento l’ispirazione che arriva e si ferma uno step prima di concretizzarsi; rimango per ore e giorni con questa sensazione di sospensione, e anche se provo a buttare giù delle idee non riesco a pervenire a nulla
  • Quando ne hai bisogno non c’è mai, quando non è proprio il momento ecco che piomba di nuovo – tipo alle tre di notte, mentre appoggio la testa sul cuscino pronta a farmi avvolgere dalle braccia di Morfeo
  • Ho l’ispirazione ma è come se il mio cervello non avesse fisicamente un posto dove visualizzarla, memorizzarla ed elaborarla
  • E’ molto più che una scocciatura: avevo finalmente trovato qualcosa in cui ero brava e originale, avevo fatto delle mie mostre personali e ora  mi sento vuota, vorrei rimettermi a creare ma non mi viene più
  • È un blocco totale. Ho una voglia disperata di creare, ma non riesco

Lascio volutamente anonime queste affermazioni sconsolate, mentre concludo con tre poveri diavoli eccellenti:

  • Direi che succede tutto negli attimi di calma, di silenzio, mentre cammini o ti radi o giochi a qualcosa, persino mentre parli con qualcuno che non ti suscita grande interesse. Lavori tutto il tempo, la tua mente lavora a quel problema nel retro del tuo cervello (attribuita ad Henry Miller dal Corriere della sera, articolo del 30 marzo 2012)
  • Solo in qualche raro momento può sperare nel lampo di genio che trasforma un prodotto artigianale in un’opera d’arte. Il lampo di genio premia gli onesti, i laboriosi. I dissipati, quelli che attendono di essere visitati dalla grazia, non combinano niente. Occorre lavorare tutti i giorni per parecchie ore; non starsene lì ad aspettare il momento dell’ispirazione. L’ispirazione viene quando si lavora, non quando si ozia (Carlo Cassola, da Vita d’artista)
  • Ahimè, povera musa mia, cos’hai stamane?
    Che occhi incavati da visioni notturne,
    e vedo sul colore del tuo volto riflettersi
    alterni, freddi e taciturni, follia e orrore
    (la prima strofa di La muse malade di Charles Baudelaire)

(l’immagine è tratta da http://klappersacks.tumblr.com/)

3 thoughts on “Sull’Ispirazione

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...