La mia Emilia

 

In questi giorni faccio molto fatica a scrivere.

Non è stato un problema il rientro in Italia, l’immersione nella quotidianità che sono presto tornata ad apprezzare: è che sapere che a poche centinaia di chilometri, nella mia regione, si soffre e si ha paura, ogni ora, ogni minuto, ogni secondo di questi lunghissimi giorni, mi paralizza i pensieri.

Perchè, e non mi si dica che sono di parte, è davvero un colpo mancino al cuore dell’Italia vivace, laboriosa, fiduciosa, creativa, godereccia e imprenditoriale, simbolo di una qualità della vita dignitosa, di una partecipazione attiva alla vita collettiva, di un buonumore contagioso: la perdita dell’ottimismo emiliano sarebbe un ulteriore impoverimento.

Ok, sono di parte, ma la mia opinione resta questa e il dolore non si attenua: e non mi si dica un’altra volta che essere dell’ultimaprovincia non vale, perchè l’anima, la mia anima, resta emiliana.

E’ per questo che oggi torno la ragazza che ha lasciato la campagna per la città, per cause di forza maggiore: il racconto, scritto diversi anni fa, è dedicato alla mia nonna paterna, quella tutta d’un pezzo, quella che scodellava figli come conigli e restava in piedi, qualunque cosa succedesse. Una donna emiliana. Continua a leggere

La Lotta delle Formiche

 

Sono tornata ad immergermi nell vita produttiva di Milano da poche ore, giusto il tempo di ricordarmi il perchè non mi era mancata. O meglio: perchè non mi erano mancati i mugugni, le contraddizioni, la troppa fretta, le piccole ipocrisie e le poche cortesie.

E sono tornata a cercare nei miei appunti un articolo apparso nella lunga estate di due anni fa sul Corriere della Sera e a cui mi sono permessa di rubare il titolo. Continua a leggere

On the Road

 

recensione on the road libro film

 

Mentre  mentalmente ancora disfo  le mie valigie (attività concretamente già terminata ieri notte) lascio qui due passaggi tratti dal romanzo che mi ha tenuto compagnia a Malta. 

 

Non potevo che rileggere Jack Kerouac nei giorni della presentazione del film ispirato (finalmente) al suo On the Road. Continua a leggere

Il Viaggio Perfetto è Circolare

 

Dino Basili è un giornalista italiano appassionato creatore di aforismi ed epitaffi: questo suo pensiero sul viaggio, che ha ispirato uno degli artisti del progetto EscoAdIsola, è tratto da Tagliar corto del 1987.

Rappresenta in pieno ciò che anch’io penso dei viaggi: per essere perfetti devono essere desiderati e anticipare sin dalla partenza la gioia del ritorno.

Assomiglia tanto a quello che provo stamattina sistemando le ultime cose in casa e chiudendo la mia valigia per cinque giorni da sola. Continua a leggere

Lunch & Bookcrossing

LIBRI LIBERATI IN PAUSA PRANZO

 

Capita almeno un paio di volte la settimana di voler fare un pasto decente anche in quell’oretta stiracchiata e del tutto flessibile che rappresenta la pausa pranzo: capita di voler passare molto spesso questo tempo ad Angolo Milano, un ristorante del Quartiere Isola che unisce lettori e cibo grazie al bookcrossing. Continua a leggere