Favole di Mezzanotte

STORIE PER BAMBINI SVEGLI

 

Qualunque sia la vostra esperienza con il sonno, con il vostro o con quello dei vostri figli, non la voglio conoscere: la mia è più che sufficiente per espiare le colpe di una vita.

Oggi mio figlio compie tre anni e il sonno per lui è ancora un problema.

O forse no, lo è per me, che arrivo a raccontargli l’ultima storia a mezzanotte: l’ultimo tentativo per arginare il buio e le sue paure, le ultime parole per ricordare le ore delle giornata e gli affetti che le hanno riempite.

Tre anni fa è nato un bambino, ed è nato anche un papà: questa storia, che oramai racconto da diverse settimane a Pietro, in realtà è per entrambi.

 

PAPA’ SI TOGLIE LA CRAVATTA

 

IL PAPA’ TORNA A CASA

QUANDO FUORI E’ BUIO

 

LASCIA CADERE LA BORSA SULLA POLTRONA

E SI CHINA PER PRENDERMI IN BRACCIO

 

MI PUNGE CON LA SUA BARBA

E IO RIDO FELICE

 

IL PAPA’ TORNA A CASA

QUANDO IO HO GIA’ PREPARATO I GIOCHI

 

MI AIUTA A FARE LA TANA

E A METTERE AL SICURO TUTTI GLI ANIMALI

 

CREA SEMPRE UN POSTO SPECIALE

PER IL SUO MAIALE E PER IL MIO DRAGO

 

IL PAPA’ TORNA A CASA

QUANDO LA CENA E’ GIA’ PRONTA

 

SI TOGLIE LA CRAVATTA

E IO MI METTO IL BAVAGLINO

 

CHIEDE SEMPRE ALLA MAMMA

DI LASCIARE IL MAIALE E IL DRAGO A TAVOLA CON NOI

 

L’impaginazione, rigorosamente faidate, è pronta. Ora, per renderlo un vero regalo, mi servirebbe solo un illustratore: in mancanza, temo che sopperirò con un collage.

Per chi non crede più alle favole: la storia da grandi arriva settimana prossima. Anche senza illustratore.

17 thoughts on “Favole di Mezzanotte

  1. Quanto mi piacerebbe fare l’illustratrice di questa favola perchè è tra i miei sogni irrealizzati (anche perchè non ne ho le competenze) ma adoro le favole e le illustrazioni e anche le storie delicate come questa. Aspetto la storia da grandi anche se mi piacciono meno.
    Auguri al piccolo ometto di casa

    • Ciao Giorgia,
      sono contenta di avere trovato un po’ di persone con cui condividere le mie passioni, non sai come mi fa piacere poterne palrare e confrontarmi.

      Il mio interesse per le storie per i bambini, in particolare quelle illustrate, è recente: sono tornata ad interessarmi al mondo dell’editoria infantile da mamma, ed è stata una fantastica scoperta.

      Il problema è che io non resto mai solo lettrice, sono soprattutto una che scrive🙂

      • Anche io sono molto contenta di confrontarmi che persone che amano le mie stesse cose e anche io ho scoperto i libri illustrati per bambini da mamma. Quei mattoncini che aiutano a crescere come li chiamo io stanno inadendo allegramente la nostra casa. Io invece leggo molto e scrivo meno. Anche quella è una scoperta recente con l’apertura del blog nato appunto per soddisfare un esigenza espressiva che non riusciva a prender piede. Ultimamente sono convinta di aver avuto e di aver tutt’ora un problema di disortografia.

        Volevo informarti che a me non funziona la notifica commenti informati se è così anche per gli altri. Devo sempre tornare per verificare se hai risposto

    • Simonetta, grazie!

      Ci provo di certo, il collage non è una grande soluzione però: sarebbe davvero bello trovare il modo di illustrarla, sai meglio di me che una storia illustrata coinvolge un bambino piccolo molto di più. Le parole sono segni che incuriosiscono ma assumono valore e significato solo con i disegni e i colori a corredo.

      Devo ammettere che questa è solo una delle storie che ho creato per Pietro, tutte tra l’altro molto personalizzabili sui giochi del bambino a cui si raccontano: mio figlio ha un drago e ha deciso che suo padre ha un maiale, come ben si può intuire dalla storiella🙂 giochi molto particolari ed ogni bimbo ha i suoi.

      Comunque, a proposito di condivisioni, se hai suggerimenti da darmi sono in ascolto. Sempre🙂

  2. Ciao carissima! Auguri al piccolo Pietro! Miranda ha compiuto un anno il 15. La tua storia è molto dolce e l’ho vista nella mente. Ho iniziato anche la specializzazione per il sostegno e c’è obbligo di frequenza (anche il sabato mattina). Spero di recuperare nel fine settimana. Ho tutti i tuoi post da leggere!!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...