A proposito di scienza

 

Stavo leggendo i commenti all’articolo dedicato alla contrapposizione(forzata, apparente, involontaria, inconciliabile?) tra cultura umanistica e cultura scientifica e mi sono ritrovata a pensare al retro di un volume visto in libreria tempo fa.

Non l’ho ancora acquistato, ma per non dimenticarlo l’ho fotografato!

Se si presentasse come ricercatore al CNR, Dio verrebbe rifiutato. Egli ha fatto una manipolazione interessante, ma nessuno dopo lui è stato in grado di riprodurla, ha spiegato il suo lavoro in una grossa pubblicazione, molto tempo fa, ma non era in inglese, e dopo non ha pubblicato più niente.

La frase è attribuita a Hubert Curien, un fisico francese che ricoprì l’incarico di presidente del CERN, che fu primo presidente dell’Agenzia Spaziale Europea e secondo presidente dell’Accademia Europea.

Uno scienziato decisamente dotato di sense of humor: uno a cui verrebbe da chiedere come conciliare la cultura delle lettere e quella dei numeri.

Rinnovo l’invito a partecipare al Manifesto per riprenderci la cultura:  ognuno di noi, grazie alle proprie esperienze e al proprio bagaglio personale, ha di certo qualcosa da aggiungere per arricchire il dibattito.

— Il libro è Dio spiegato a mio figlio di Shafique Keshavjee, nelle Edizioni PIEMME: mi scuso per la scarsa qualità della foto —

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...